Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

ZAMBIA – Emergenza COVID-19

 

L’incidenza di casi di Covid 19 in Zambia rimane attualmente bassa, tuttavia rimane elevato il rischio di una nuova ondata di infezioni. Le motivazioni possono essere ricondotte a varie ragioni tra cui la bassa percentuale di vaccinazioni, la mancata osservanza delle regole base e l’insorgenza di nuove variati più facilmente trasmissibili.

Permangono pertanto le seguenti 5 regole base che devono comunque essere sempre rispettate:

1. Lavaggio frequente di mani con acqua e sapone o disinfettanti a base di alcool

2. Distanziamento sociale (almeno 1 metro)

3. Utilizzo di mascherine in luoghi chiusi o affollati

4. Evitare posti affollati

5. Riferire immediatamente alle autorita’ sanitarie eventuali insorgenza di sintomi riconducibili al Covid-19

Le nuove linee guida permettono l’apertura di chiese e luoghi di culto, limitatamente ad 1 ora non piu’ di tre volte alla settimana. I mercati, luoghi commerciali, i trasporti pubblici, ed i ristoranti rimangono operativi senza limitazioni di orari e capienza, ma assicurando l’osservanza delle 5 regole base ed includendo regolare disinfezione e sanificazione dei locali. I bar, club, casino’ sono invece limitati ad un’apertura 4 volte alla settimana solo dalle ore 18:00 alle ore 20:00.

A decorrere dal 1 aprile 2022, tutti i viaggiatori in arrivo e in partenza dal Paese non sono più tenuti a presentare un test PCR negativo, bensì dovranno esibire prova dell’avvenuto completamento del ciclo vaccinale. In assenza dello stesso, dovranno presentare un test PCR negativo effettuato nelle 72 ore precedenti la partenza.

Si raccomanda comunque di verificare con la propria Compagnia Aerea le regole relative ai tempi di validità del test PCR
negativo, perché le medesime possono variare in base alla destinazione / provenienza e ai transiti da effettuare.

I viaggiatori in arrivo sono soggetti alla verifica della temperatura e, in caso di sintomi sospetti, potranno essere richiesti ulteriori accertamenti e test. Coloro che dovessero risultare positivi, potranno essere ricoverati nelle strutture governative designate. Verrà inoltre ritirato il questionario sullo stato di salute da utilizzarsi per i successivi controlli.

Anche per gli stranieri, vanno sempre rispettate le regole generali di obbligo dell’uso della mascherina in luoghi pubblici, l’igienizzazione delle mani, il distanziamento sociale, l’evitare i luoghi affollati e l’obbligo di informare immediatamente le autorità sanitarie all’insorgenza di eventuali sintomi.

L’aeroporto internazionale Kenneth Kaunda di Lusaka e gli aeroporti di Ndola e Livingstone sono operativi per i voli nazionali ed internazionali, ma si segnala che i servizi da e per il Paese da parte di linee aeree sono spesso soggetti a cancellazioni e riprogrammazioni dei biglietti anche con brevi preavvisi. E’ pertanto consigliato mantenersi in contatto con le compagnie stesse per gli aggiornamenti.

I confini terresti sono aperti, ed e’ raccomandato di munirsi di visto prima dell’ingresso attraverso le richieste on-line e/o presso le Ambasciate dello Zambia.

Le autorità locali hanno istituito il seguente numero da contattare per informazioni e chiarimenti sull’argomento ed in caso di sospetti contagi da COVID-19; +260 953898941 / +260 964638726 / +260 974493553 e numero verde 909.

Si rammenta infine che per i viaggi verso l’Italia si dovranno rispettare gli obblighi e le procedure che la normativa vigente prevede per i rientri dall’estero, reperibili su questo sito, oltre che nella sezione dedicata al Coronavirus sul sito www.esteri.it che contiene, tra l’altro indicazioni sui trasferimenti dall’aeroporto italiano di arrivo alla propria abitazione, sulla necessaria autocertificazione Passenger Locator Form (disponibile collegandosi al sito http://app.euplf.eu ) e sulle procedure relative alla quarantena. Gli aggiornamenti a questo proposito sono disponibili anche nella sezione dedicata all’emergenza COVID-19 del sito della Farnesina https://infocovid.viaggiaresicuri.it/.