Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Memorandum of Understanding per l’insegnamento della lingua italiana presso la UNZA (13/2/2018)

Il 13 febbraio scorso, S.E. l’Ambasciatore d’Italia, Filippo Scammacca del Murgo, e il Vice Decano dell’Università dello Zambia (UNZA), prof. Luke E. Mumba, hanno firmato un Memorandum of Understanding (MoU) che crea un quadro di riferimento per facilitare l’insegnamento della lingua italiana presso la UNZA. Il MoU vuole formalizzare la volontà di includere l’Italiano tra le lingue insegnate agli studenti e definisce le modalità di realizzazione del progetto.

Nel corso dello scambio di vedute che ha preceduto la firma del MoU si è convenuto tanto sulla importanza dell’insegnamento dell’Italiano, in particolare nel quadro dei rapporti economici tra Zambia ed Italia, quanto sulla rilevanza degli scambi tra giovani dato che l’esperienza offre stimoli e riferimenti estremamente proficui. S.E. l’ambasciatore Scammacca ha ricordato che dopo molti anni il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) da quest’anno ha disposto la concessione di una borsa di studio a giovani zambiani che desiderino studiare presso atenei italiani. Da parte sua, la UNZA ha riferito che è prossima la formalizzazione di un MoU con l’Università di Perugia ispirato a scambi giovanili, agevolato dalla concessione di borse di studio e la formazione di professori.

L’avvio dell’insegnamento dell’Italiano presso la UNZA dovrebbe avere effetti sinergici con l’attività della Scuola Italiana di Lusaka dove gli interventi che il MAECI ha opportunamente avviato per il rafforzamento dell’insegnamento della lingua italiana potrebbero accrescere tra gli studenti motivazioni e stimoli per un maggiore impegno ad apprendere la nostra lingua.