Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

ZAMBIA - Emergenza COVID-19

Data:

13/07/2021


ZAMBIA - Emergenza COVID-19

Nello Zambia continuano ad aumentare i casi di Covid 19 sia nelle zone urbane che in quelle rurali e nelle parti piu’ remote del Paese, esacerbati dalla variante molto piu’ contagiosa che si trasmette facilmente.

Queste autorita’ hanno introdotto misure restrittive a tutela della salute pubblica per tutti i passeggeri in ingresso con particolari indicazioni per coloro che dovessero entrare da Paesi considerati ad alto rischio. Hanno pubblicato un elenco di tali Paesi che si riservano di rivedere regolarmente:

1. Controllo all’arrivo a qualsiasi frontiera (aeroporti o terrestre) che il viaggiatore sia in possesso di test negativo PCR ottenuto nelle 72 ore antecedenti l’inizio del viaggio Le autorita’ si riservano di verificare altresi’ l’autenticita’ e validita’ di tale certificato.     

2. Per i viaggiatori in arrivo da Paesi considerati ad alto rischio sara’ condotto un ulteriore test PCR a spese del viaggiatore stesso. Tale test potra’ essere effettuato all’arrivo o entro 48 ore ed includera’ la verifica del genoma/variante.                                      

3. I viaggiatori in transito in Paesi ad alto rischio per meno di 24 ore, NON sono considerati ad alto rischio

4. Il viaggiatore in arrivo dovra’ inoltre compilare un autodichiarazione che verra’ ritirata dall’autorita’ sanitaria ed utilizzata per i successivi controlli.

5. SOLO i passeggeri in arrivo dai Paesi ad alto rischio sono soggetti a quarantena obbligatoria di 14 giorni.Tuttavia la quarantena potra’ terminare anticipatamente quando queste Autorita’ sanitarie confermano il risultato negativo del test condotto all’ingresso in Zambia.

6. Coloro che dovessero presentari sintomi, saranno sottoposti ad ulteriore test e, se nuovamente positivi, ricoverati nellestrutture governative designate.

Vanno sempre rispettate le regole generali di obbligo dell’uso della mascherina in luoghi pubblici, l’igienizzazione delle mani, il distanziamento sociale, l’evitare i luoghi affollati e l’obbligo di informare immediatamente le autorità sanitarie all’insorgenza di eventiuali sintomi.

Rimane prerogativa di queste Autorità il valutare eventuali variazioni alle attuali misure, in base all’andamento della pandemia e si riservano di aggiornare di tanto in tanto l’elenco dei Paesi considerati ad alto rischio.

L’aeroporto internazionale Kenneth Kaunda di Lusaka e gli aeroporti di Ndola e Livingston sono operativi per i voli nazionali ed internazionali, ma si segnala che i servizi da e per il Paese da parte di linee aeree sono spesso soggetti a cancellazioni e riprogrammazioni dei biglietti anche con brevi preavvisi. E’ pertanto consigliato mantenersi in contatto con le compagnie stesse per gli aggiornamenti.

I confini terresti sono aperti, ed e’ raccomandato di munirsi di visto prima dell’ingresso attraverso le richieste on-line e/o presso le Ambasciate dello Zambia.

Tutti i passeggeri in uscita dal Paese dovranno essere muniti del risultato negativo del test PCR Covid-19 e di un certificato medico che autentichi il risultato e che puo’ essere rilasciato esclusivamente dai seguenti uffici, designati a tal fine, dal Ministero della Salute zambiano: University Teaching Hospital, Lusaka , Pediatric Centre of Excellency, UTH Lusaka, CIDRZ, Medland Hospital , Arthur Davison Children Hospital Laboratory a Ndola. In ogni caso, il risultato del test e relativa certificazione dovranno essere validate e autenticate registrandosi sulla piattaforma online https://trustedtravel.panabios.org  che generera’ un codice personale necessario alle procedure di imbarco o passaggio delle frontiere. La stessa piattaforma sara’ aggiornata anche con la lista dei laboratori privati autorizzati. Maggiori Informazioni QUI
Si raccomanda di verificare con la propria compagnia aerea quali siano le regole relative ai tempi di validita’ del test negativo in quanto possono variare non solo in base alla destinazione, ma anche in base ai transiti da effettuarsi nel percorso e possono essere soggetti a cambiamenti ed aggiornamenti anche con brevissimi preavvisi.

Si rammenta inoltre che per i viaggi verso l’Italia si dovranno rispettare gli obblighi e le procedure che la normativa vigente prevede per i rientri dall'estero, reperibili nella sezione dedicata al Coronavirus sul sito www.esteri.it che contiene, tra l’altro indicazioni sui trasferimenti dall’aeroporto italiano di arrivo alla propria abitazione e sulla necessaria autocertificazione Passenger Locator Form (disponibile collegandosi al sito  http://app.euplf.eu ) e sulle procedure relative alla quarantena. Gli aggiornamenti a questo proposito sono disponibili anche nella sezione dedicata all’emergenza COVID-19 del sito della Farnesina https://infocovid.viaggiaresicuri.it/.

Le autorità locali hanno istituito il seguente numero da contattare per informazioni e chiarimenti sull’argomento ed in caso di sospetti contagi da COVID-19; +260 953898941 / +260 964638726 / +260 974493553 e numero verde 909.


432