Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

ZAMBIA - Emergenza COVID-19

Data:

28/07/2020


ZAMBIA - Emergenza COVID-19

Le misure di contenimento per la diffusione del COVID-19 in Zambia prevedono l’obbligo dell’uso di mascherine in luoghi pubblici quali mercati, centri commerciali, eccetra oltre alle raccomandazioni sulle misure di igienizzazione e di distanziamento sociale.

Queste Autorità si riservano di valutare eventuali variazioni alle attuali misure, in base all’andamento della pandemia nel Paese.

L’aeroporto internazionale Kenneth Kaunda di Lusaka e l’aeroporto di Ndola sono operativi per i voli internazionali, mentre sono parzialmente ripresi i voli interni da Lusaka a Ndola e Livingstone con un numero limitato di servizi settimanali. I passeggeri in arrivo all’aeroporto internazionale di Lusaka, così come ad ogni altro punto d'ingresso del paese, anche se asintomatici, vengono sottoposti ad una quarantena obbligatoria di un minimo di 14 giorni che puo’ essere svolta presso il luogo di residenza o luogo indicato dal viaggiatore. I viaggiatori sono tenuti a fornire alle autorità sanitarie i propri contatti per permettere le verifiche ritenute necessarie. Queste Autorità si riservano di effettuare tamponi a chi entra nel Paese e potrebbe essere richiesto di restare in quarantena, nelle strutture designate dal governo ed a spese del viaggiatore, fino alla ricezione del risultato del test effettuato. Se il risultato del test e’ negativo, si puo’ trascorrere il resto della quarantena presso la propria abitazione o luogo indicato. Coloro che risultano positivi invece, vengono ricoverati presso le strutture designate per i controlli e le cure stabilite da queste Autorità sanitarie.

Tutti i confini terresti sono aperti, tuttavia permane la sospensione del rilascio di visti turistici per l’ingresso nel Paese alle frontiere e da parte di tutte le Ambasciate dello Zambia.

Continua la sospensione dei servizi da e per Lusaka da parte della maggior parte delle linee aeree, ed e’ pertanto necessario mantenersi in contatto con le compagnie stesse per gli aggiornamenti circa la possibilità di utilizzo dei propri biglietti. Attualmente è possibile raggiungere l’Italia con l'Ethiopian Airlines attraverso Addis Abeba. Dal 1 agosto la Kenya Airways ha annunciato la riapertura di alcuni voli settimanali per Lusaka (4) e gli aeroporti di Amsterdam, Parigi e Londra (3).

Dal 27 luglio – con effetto immediato – sono state emanate ulteriori specifiche norme concernenti l’ingresso nel paese:

  1. tutti i passeggeri in ingresso tramite gli aeroporti internazionali zambiani devono essere muniti del referto di un test negativo al SARS CoV2 PCR (test con tampone) con data non anteriore ai 14 giorni precedenti l’arrivo. I passeggeri provvisti di tale documentazione possono essere assoggettati a ulteriore equivalente test di verifica all’arrivo.
  2. I passeggeri con temperatura corporea uguale o superiore ai 38° C. e che presentino sintomi quali: tosse, difficoltà respiratoria, mal di gola e mal di testa, saranno sottoposti al predetto test e saranno ricoverati presso le strutture designate dalle locali autorità sanitarie in attesa del referto.
  3. Tutti i residenti in arrivo che non presentino sintomi devono osservare un periodo di quattordici (14) giorni di quarantena presso la propria abitazione. Le abitazioni saranno ispezionate al fine di assicurarsi che siano idonee a tale scopo. In caso di non idoneità le autorità sanitarie designeranno le strutture adeguate. È richiesto il monitoraggio giornaliero della temperatura corporea e la notifica immediata alle autorità sanitarie più vicine dell’insorgenza di eventuali sintomi.
  4. I passeggeri in arrivo muniti di visto per affari, che siano in possesso di referto Covid negativo, sono ammessi nel paese ma, nei quattordici (14) giorni successivi all’arrivo, devono effettuare il monitoraggio giornaliero della temperatura corporea e dare notifica immediata alle autorità sanitarie più vicine dell’insorgenza di eventuali sintomi.
  5. Ai passeggeri muniti di visto per turismo, che siano sprovvisti del referto indicato al punto n. 1, è negato l’accesso al paese.

Si rammenta inoltre che per i viaggi verso l’Italia si dovranno rispettare iniziative gli obblighi e le procedure che la normativa vigente prevede per i rientri dall'estero, reperibili nella sezione dedicata sul sito "esteri.it" (clicca qui) che contiene, tra l’altro indicazioni sui trasferimenti dall’aeroporto italiano di arrivo alla propria abitazione e sulla necessaria autocertificazione e sulle procedure relative alla quarantena. Gli aggiornamenti a questo proposito sono disponibili anche nella sezione dedicata all’emergenza COVID-19 del sito della Farnesina www.viaggiaresicuri.it.

Gli stranieri che hanno visti scaduti e si trovano ancora nell’impossibilità di lasciare lo Zambia a causa delle cancellazioni dei propri voli, possono rivolgersi all’ufficio immigrazione più vicino per la regolarizzazione del loro soggiorno.

Le autorità locali hanno istituito il seguente numero da contattare per informazioni e chiarimenti sull’argomento ed in caso di sospetti contagi da COVID-19; +260 953898941 / +260 964638726 / +260 974493553 e numero verde 909.

 


432