Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

L'Ambasciatore

 

L'Ambasciatore

Curriculum vitae dell'Ambasciatore Antonino Maggiore

Nato a Roma nel 1974, Antonino Maggiore si laurea in giurisprudenza all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Entra in carriera diplomatica nel 1999.

Inizia il suo percorso professionale alla Farnesina presso la Direzione Generale per gli Italiani all’Estero e le Politiche Migratorie dove contribuisce ad organizzare la Prima Conferenza dei Consoli d’Italia nel Mondo. Dal 2002 al 2005 è all’Ambasciata d’Italia a Pechino con l’incarico di rafforzare i rapporti economici e commerciali con la Cina. Dal 2005 al 2010 è all’Ambasciata ad Ankara dove segue la parte politica in una fase di particolare intensità dei rapporti bilaterali tra Italia e Turchia.

Rientrato alla Farnesina, presta servizio al Gabinetto del Ministro degli Affari Esteri dove cura i rapporti con il Parlamento italiano.

Dal 2013 è alla Rappresentanza Permanente presso l’Unione Europea a Bruxelles, dove prima è Coordinatore organizzativo della Presidenza italiana del Consiglio UE del 2014 e successivamente è chiamato a svolgere il ruolo di Antici, il più stretto consigliere del nostro Ambasciatore all’UE, che prepara le riunioni dei Capi di Stato e di Governo dell’UE.

Nel 2017 è alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, presso l’Ufficio del Consigliere Diplomatico, per preparare i Vertici dei Leader dell’Unione Europea. A dicembre dello stesso anno viene nominato Capo Ufficio alla Farnesina con l’incarico di coordinare la Presidenza italiana dell’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa a Vienna che l’Italia ha mantenuto per un anno nel 2018.

Dal primo agosto 2019 è Ambasciatore d’Italia in Zambia. E' altresi' Ambasciatore in Malawi e Rappresentate dell’Italia presso l’Organizzazione del Mercato Comune dell'Africa Orientale e Meridionale (COMESA: Common Market for Eastern and Southern Africa).

E' insignito del titolo di Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

 

 


29